/var/www/innamoratidellacultura.it/www/wp-content/uploads/2015/07/foto-locandina.jpg

Redemption Song – Il canto della libertà

Il documentario Redemption song, intona il canto di redenzione che l’africano Cissoko sogna per la sua gente e la sua terra. Nel 2012 Cristina Mantis, a fronte della crescente immigrazione soprattutto africana, decide di iniziare un progetto filmico a testimonianza. Inizia a visitare diversi centri di accoglienza e in uno di questi incontra Cissoko, della Guinea, richiedente asilo proveniente dalla guerra in Libia.

  • 0% Finanziati
  • €0,00 Finanziati
  • 88 Giorni Rimasti
ruidalsud-cover

Ruidalsud

Ruidalsud, Rumori dal Sud – Festival Internazionale delle Arti – Edizione Italia 2015   Dal 27 luglio al 2 agosto 2015 si terrà la prima edizione italiana del festival delle arti Ruidalsud, organizzato da giovani artisti nelle due sedi di Bari e Ceglie Messapica con l'obiettivo di valorizzare talenti emergenti, risorse e spazi del sud del mondo

  • 1% Finanziati
  • €130,00 Finanziati
  • 55 Giorni Rimasti
indice a3 (Copia)

GRANDI AUTORI PER GRANDI LETTORI – L’Indice arriva sul web

L'Indice dei libri del Mese guarda avanti e passa al web. Da Margherita Oggero a Luca Glebb Miroglio, da Gian Giacomo Migone a Luca Iaccarino, da Giorgio Calabrese a Mario Montalcini: ecco alcuni dei volti che hanno deciso di sostenere e supportare la campagna dell’Indice dei libri del mese. Una nuova e importante avventura per lo storico mensile d'informazione culturale, fondato nel 1984 è una delle più longeve e autorevoli riviste italiane del settore. Ispirato a periodici di fama internazionale quali The Times Literary Supplement e The New York Review of Books, L'Indice propone recensioni, riflessioni e approfondimenti sull’attualità culturale italiana e internazionale. Da oltre trent’anni L’Indice è storia e filosofia, è cinema e scienza, è arte e musica, è politica e narrativa. Sull’Indice hanno scritto Norberto Bobbio ...

  • 103% Finanziati
  • €15.410,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
/var/www/innamoratidellacultura.it/www/wp-content/uploads/2015/04/LOGOinnamorati.png

Compro Oro – Torna a Torino lo spirito dello Swing Club

“Aveva pochi riccioli, Jean-Luc Ponty ma idee da vendere, e l’inconsueto strumento scelto non gli creò alcuna difficoltà, tanto da essere soprannominato il Coltrane del violino.Poi ci furono momenti indimenticabili. Arrivò da Amsterdam Don Byas con il suo cappottone di pelo e una bottiglia di vodka comprata al Duty Free di Caselle, e già pressoché vuota. Erano di casa anche gli italiani, allo Swing e non si può non rammentare la cucina alla quale l’onnipresente Nini dedicava non poca attenzione.”Così G. Roncaglia descrive gli anni ruggenti e la frizzante inventiva dei protagonisti di quell'epoca. Con un balzo che va dal passato al presente delle nuove generazioni,“COMPRO ORO" riporta in vita lo Swing Club, la sua storia, il grande amore di Torino per il jazz.

  • 128% Finanziati
  • €3.202,50 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
/var/www/innamoratidellacultura.it/www/wp-content/uploads/2015/03/21-copia.jpg

ANTHOLOGY 1985-2015 IMPRESSIONI DI MOVIMENTO

Gli eventi della vita sono stati d’essere solidificati, resi visibili dal tempo. Mentre vi assisti e ne sei coinvolto puoi credere che si stiano verificando sotto i tuoi occhi, hai l’illusione che siano nuovi di zecca e che stiano accadendo per la prima volta; in realtà essi sono la proiezione del tuo passato che ripete se stesso, con appena qualche leggera variante che io chiamo infinito… La forma intesa come tempo modificato o modificabile determina condizioni interpretabili, conducendo a storie il tempo unico narratore assoluto dà e prende forma, dove lo spazio assiste ed assorbe volumi e forze, in un unico movimento. Allora tutto diventa mutante, un fluido che viaggia nella mente. LA MIA ARTE E’ MESTIERE, PENSIERO E SPIRITO: AIUTATEMI A DIVULGARLA

  • 0% Finanziati
  • €70,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
/var/www/innamoratidellacultura.it/www/wp-content/uploads/2015/02/Piazza-Castello_21.jpg

Salentìa – d’Amori e di Viaggio – Suoni, danze e voci in transito

Salentìa – d’Amori e di Viaggio – Suoni, danze e voci in transito È un concerto a più voci che vede la collaborazione tra Associazioni locali, privati e realtà artistiche del Salento. Lo spettacolo è organizzato dall’Associazione Culturale Vampa de Lumèra con la collaborazione dell’Associazione Musicale Insonora e di due importanti figure del panorama artistico e culturale salentino, Anna Dimitri e Roberto Gemma, che seguiranno la direzione artistica e musicale dello spettacolo. La collaborazione tra queste realtà va avanti già dal 2012 e ha portato a molteplici scambi culturali, nonché a numerosi viaggi tra Nord e Sud, dando vita a un gemellaggio stabile tra le due regioni italiane. Da questi frequenti incontri e “viaggi” tra nord e sud nasce l’idea di un momento comunitario, quale è Salentìa , dove confluiscono le esperienze maturate nel corso di questi anni. Lo spettacolo ...

  • 2% Finanziati
  • €20,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
/var/www/innamoratidellacultura.it/www/wp-content/uploads/2014/12/Schermata-2014-12-02-alle-09.48.24.png

Il piccolo maratoneta

La storia di un bambino etiope, Tahrir, che sogna di poter correre e vincere alla Turin Marathon. Alcune volte basta credere ai sogni e i sogni si avverano! Parte del ricavato oltre l'obiettivo preventivato e dalla vendita dei libri sarà devoluto ai bambini ricoverati all'ospedale Regina Margherita (Ass. TO.b).

  • 2% Finanziati
  • €100,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
Gipo Farassino, lo zingaro di Barriera, crowdfunding cover

GIPO, LO ZINGARO DI BARRIERA

“C'è chi il viaggio lo paga per intero, chi lo paga a tariffa ridotta, chi non lo paga affatto e chi lo paga anche per gli altri”. Così scriveva Gipo Farassino nel suo libro “Viaggiatori paganti” a proposito della vita. Lui l’ultimo biglietto l’ha pagato l’11 dicembre 2013 quando se ne è andato, vinto dalla malattia contro cui lottava da un anno. Ma questo è solo l’ultimo atto, della lunga, densa storia che vogliamo raccontare. Quella di uno chansonnier, un autore, un attore, un marito, un padre, un viaggiatore, uno zingaro di “Barriera”. Un grande, della nostra cultura (non solo torinese o piemontese), al fianco di Cesare Pavese, Giovanni Arpino e Fred Buscaglione.

  • 106% Finanziati
  • €13.820,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
Macrino d'Alba

Il Mistero di Anne D’Alençon. I luoghi della Marchesa del Monferrato

Aiutaci a restituire fama e onori alla Marchesa del Monferrato! Anne d’Alençon, discendente per via paterna di Filippo III il Bello, fu consorte del Marchese Guglielmo IX Paleologo, alla sua morte reggente del marchesato in nome del figlio Bonifacio, infine governatrice e rappresentante diretta del Duca di Mantova e della figlia Margherita. Si distinse sia per doti politiche che per particolari attenzioni caritatevoli. Si spense a Casale il 9 ottobre 1562 e per sua espressa volontà fu sepolta nella chiesa del convento domenicano di Santa Caterina, ma in seguito alle trasformazioni avvenute nel corso dei secoli se ne sono perse le tracce. Vogliamo ritrovarla! Con il tuo aiuto.

  • 116% Finanziati
  • €10.426,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
Fabio Sargentini I Martedì Critici

Più Arte per tutti. I Martedì Critici

I Martedì Critici, più volte definito come il più celebre artist talk del Paese, è giunto al suo quinto anno di programmazione. Alla chiusura degli incontri previsti tra gennaio e febbraio al Museo MADRE di Napoli, nostro obiettivo è quello di realizzare un libro che documenti tutta l'attività svolta dal 2010 al 2015. Chiediamo pertanto ai veri Innamorati della cultura di darci una mano per realizzare questo libro che costituirebbe una testimonianza importante a livello didattico e culturale per le future generazioni di studenti e appassionati all'Arte contemporanea.

  • 12% Finanziati
  • €1.210,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
/var/www/clients/client0/web183/web/wp-content/uploads/2014/06/photo1.jpg

Tra Ponente e Levante. Avventure di mare.

Tra Ponente e Levante, memorie private e archeologia industriale a Riva Trigoso Un paese senza il suo documentario è come una famiglia senza un album di fotografie. Ho iniziato questo percorso tre anni fa con le riprese della distruzione di un cantiere navale a Riva Trigoso, spinto dalla sensazione che qualcosa di importante stesse andando perduto per sempre. Riva Trigoso è anche il mio paese. Sono nato qui e molto giovane sono partito alla ricerca di orizzonti più vasti, ripercorrendo fatalmente le orme dei miei concittadini. Cercando notizie sugli edifici abbattuti ho incontrato alcuni “raccoglitori di memorie rivane” che hanno accumulato nel corso della loro vita migliaia di fotografie, lettere, filmati e racconti. Il più geloso di questi custodi di memorie è Lazzaro Ghio, un uomo anziano, elegante e riservato.

  • 102% Finanziati
  • €5.590,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste
il contratto della montagna

Il Contratto della Montagna

Il progetto vuole portare a conoscenza di quel Patto rivoluzionario, il Contratto della Montagna, effettivo nella zona Biellese dal giugno del '44 alla fine delle ostilità, primo insieme di accordi tra operai e industriali a stabilire equità salariale tra uomo e donna, e si pone come modello per sviluppare riflessione in un momento storico critico come quello dei nostri giorni. Il contratto è stato in anticipo di venti anni su altri contratti di cui ha rappresentato la base di discussione sindacale.

  • 11% Finanziati
  • €1.080,00 Finanziati
  • 0 Ore Rimaste

With

Città di Torino

Partners

Il primo podcast italiano
per la storia dell’arte